i musicanti di Brema

C’erano una volta un gallo, un gatto, un cane ed un asino che ormai vecchi e malandati decisero di allontanarsi dai rispettivi padroni per evitare di finire cotti in padella perchè non più utili ai rispettivi lavori domestici…

…pensarono di  organizzarsi in una banda musicale itinerante e di vivere grazie ai proventi delle loro esibizioni in giro per le città. Cominciarono da Brema, in Germania, sebbene non ci arrivarono mai, perchè si fermarono a metà strada, in un bosco, prendendo possesso di una casa occupata da loschi banditi che seminavano panico con le loro razzie.

Questa, cari bloggers, è la bellissima fiaba dei Fratelli Grimm che ha reso celebre la cittadina di Brema che ho avuto modo di visitare durante la crociera “Le Meraviglie del Nord Atlantico” grazie alla sosta al porto di Bremerhaven lungo coste tedesche.

Brema - scorcio del centro storico

Ma Brema è anche la città della birra Becks e del caffè Hag, è sede dell’industria aerospaziale tedesca e alcune vetture Mercedes vengono prodotte proprio a Brema. Il Municipio e la statua del Rolando sono considerati patrimonio dell’umanità dall’Unesco.. Molto caratteristico il quartiere dello Schnoor. E’ un caratteristico quartiere medievale: Schnoor significa filo ed è proprio come un filo che si dipanano i caratteristici vicoletti, alcuni strettissimi, dove è possibile fare shopping. Ma in questo quartiere c’è anche l’hotel più piccolo del mondo, o quello dedicato alla prima notte di nozze dove, alcune coppie, sono solite rifugiarsi dopo i festeggiamenti nuziali.

Antica pubblicità del caffè HAG

Quartiere dello Schnoor - il portatore di luce, inizio della Bottcherstrasse

Quartiere dello Schnoor - Bottcherstrasse - fontana dei 7 fannulloni

Quartiere dello Schnoor - Bottcherstrasse - fontana dei 7 fannulloni

Molto caratteristica è la Bottcherstrasse che racchiude molte sorprese al suo interno: la prima è senz’altro la fontana dei sette fannulloni, nata da una leggenda. Un tempo la Bottchestrasse univa direttamente la piazza del Mercato con il fiume Weser, tuttavia i 7 figli di un contadino erano talmente pigri (fannulloni) che non volevano percorrerla per prelevare l’acqua per le esigenze famigliari così scavarono un pozzo!

Altra caratteristica è la Casa di San Pietro dove c’è un carillon formato da 30 campanelline in porcellana che suonano ogni giorno alla stessa ora melodie di antichi marinai, mentre le immagini lignee della torre ruotano mostrando immagini della navigazione…molto ingegnoso!

Bottcherstrasse-Torre-centrale-con-tavole-lignee-girevoli-collegata-al-carillon

Bottcherstrasse-carillon-in-porcellana-di-Meissen-30-campanelline

Edificio-della-Bottcherstrasse

Dopo aver percorso interamente la Bottcherstrasse si giunge alla Weserpromenade, la passeggiata lungo il fiume: questa parte della città rievoca le antiche origini marittime e mercantili della città di Brema, quando i transatlantici attraccavano per scaricare le merci che venivano poi commerciate alla piazza del Mercato. Oggi il porto di Brema è localizzato a Bremerhaven, dove attraccano anche le navi da crociera.

Ad ogni modo la passegggiata lungo la Weserpromenade è sempre l’occasione per bere qualcosa in compagnia e godere di un bel panorama della cittadina di Brema.

Weserpromenade - passeggiata lungo il fiume

Weserpromenade - passeggiata lungo il fiume

Ma facciamo un piccolo passo indietro per scoprire la famosa piazza del Mercato su cui insistono il Duomo, il municipio, e la camera di commercio. Sotto questa piazza si estendono delle cantine sotterranee dove è possibile sorseggiare del buon vino tedesco da accompagnare con i caratteristici piatti locali, cucinati sempre in alcuni ristoranti sotterranei.

Piazza del Mercato - municipio

Piazza del Mercsto - Municipio e statua del Rolando

Piazza del Mercato – moderno edificio del Parlamento

A proposito del duomo  è possibile assistere, con un po’ di fortuna, ad un singolare evento: la pulizia delle scale dell’ingresso. E’ tradizione, infatti, che gli uomini celibi, al compimento del trentesimo anno di età, siano invitati da amici e parenti, mediante inserzione su un giornale locale, a recarsi a spazzare le scale del duomo dai coriandoli con il sottofondo di una musica da organetto; la tradizione non risparmia neanche le nubili, che devono lucidare le maniglie del portone di ingresso al duomo, sin quando un bacio non le liberi da questa incombenza…come dire…sposatevi!!!

Piazza del Mercato - Shutting, antica camera di commercio

Campanile del duomo - particolare

Chiesa di Brema

Panoramica della piazza del Mercato - municipio

Insomma una piacevole scoperta questa antica e popolosa città di Brema, una di quelle città che può essere la meta ideale anche per trascorrere un fine settimana o qualche giorno in una destinazione particolare e neanche lontanissima dalla nostra bella Italia, cosa ne pensate?

A presto!

Condividi!