Atrio Allegra

Cari bloggers,

ecco il post che alcuni di voi attendevano…scopriamo insieme Costa Allegra questa piccola nave della flotta Costa che mi ha ospitato durante la recente Grande Crociera dal Mar Rosso.

Costa Allegra ormeggiata a Sharm El Sheikh

Costa Allegra ormeggiata a Sharm El Sheikh

Costa Allegra ormeggiata a Sharm El Sheikh

Penso che molti di voi conosceranno già la storia di questa nave che un tempo era un mercantile; successivamente fu acquistata da Costa Crociere che la traformò, presso i cantieri Mariotti di Genova, in nave da crociera. In proposito i più esperti sostengono che lo scafo della nave sia molto forte e resistente (proprio perchè un tempo era un mercantile).

Lido Rousseau

Costa Allegra ormeggiata a Sharm El Sheikh

Un altro importante e totale rinnovamento risale al più recente 2006 quando Costa decise di impegnare la nave in Oriente per intraprendere una serie di crociere nel mercato asiatico.

Un fantastico crossing da Savona ad Hong Kong che, sfortunatamente, ebbe qualche problema dovuto al cedimento di uno dei motori che causò un black out generale creando qualche disagio e disservizio ai passeggeri ed all’equipaggio presente a bordo.

Panoramica solarium poppa ponte 8

Lido di poppa - ponte 7

Dopo aver concluso con successo il programma di crociere in Oriente, la Costa Allegra è rientrata, proprio lo scorso anno, in Italia per essere impiegata, dapprima, nel Mar Rosso, ed attualmente in crociere nel Mediterraneo orientale con partenza da Venezia.

Costa Allegra - una particolare istantanea della prua con il punto di ormeggio

una delle due "alette" esterne del ponte di comando

i balconcini delle esclusive minisuites

A bordo di Costa Allegra tutto appare in dimensione ridotta: 984 ospiti di capienza complessiva con 420 membri di equipaggio, 7 ponti ad uso ospiti e 2 ad uso equipaggio. La vita sociale si svolge essenzialmente al ponte 6 dove sono concentrate la maggior parte delle arre comuni.

Teatro Folies Bergeres

Salone Flamenco

Salone Flamenco - particolare salottino privè

Teatro Folies Bergeres

Sebbene piccina questa nave è molto luminosa grazie ad un sapiente gioco di luce naturale che filtra nei saloni interni con particolari accorgimenti. Per esempio il Bar Murano al ponte 6, ha una porzione di tetto di cristallo che permette di alla luce solare di filtrare all’interno, oppure la piccola piscinetta ha degli oblò trasparenti che lasciano filtrare il luce ( ma non l’acqua ehhh?!!) al ponte 6 (corridoi internet point e sala carte) dai quali si possono vedere le gambette ed i piedini di chi fa il bagnetto! Very cool! 

 

Corridoio sala carte, particolare oblò della piscinetta

Bar Murano con luce solare che filtra dal tetto di cristallo

Bar Murano - particolare vasi in vetro di Murano

Ma girando per la nave ci sono molti altri “punti luce” ovvero particolari vetrate e lucernari che hanno valo alla nave il soprannome di nave di cristallo!

Atrio Allegra - particolare lucernario

Atrio Allegra, particolare lucernario

Internet point- biblioteca

Montecarlo shop's

Per la ristorazione Costa Allegra offre un ristorante principale, il ristorante Montmartre, situato al ponte 5…attenzione però l’accesso avviene attraverso delle scale o degli ascensori dedicati situati al ponte 6. Poi c’è il Buffet situato al ponte 7 e sempre allo stesso ponte il Club a la carte Amalfi che diventa, poi, una discoteca!

ristorante buffet - esterno

Club a la carte Amalfi - ristorante buffet e discoteca!

ristorante buffet interno

Scale di accesso al ristorante Montmartre

Ristorante Montmartre

Ristorante Montmartre

Insomma seppur piccola o datata Costa Allegra è una nave che può offrire una differente prospettiva di vivere e fare la crociera con tanti angoletti caratteristici dove fermarsi a bere qualcosa, chiaccherare o semplicemente il dolce far niente.

Piazzetta Allegra

Piazzetta Allegra, angolo cioccolateria

Salone Flamenco

Ciò che maggiormente mi ha colpito è la sobrietà e l’eleganza degli ambienti, due elementi che è difficile trovare sulle nuove navi che pure tanto ci piacciono per il loro eccesso di estro creativo. Il ritorno alla semplicità, però, lo si apprezza ed è palpabile specie quando gli arredi sono ben tenuti e la pulizia è indiscutibilmente eccellente.

Area ingresso ristorante Montmartre - Salone Flamenco

Area ingresso ristorante Montmartre - Salone Flamenco

Di notevole pregio anche le opere d’arte presenti a bordo, tra le quali spicca una galleria, a cura del Maestro Vignali, in cui sono reinterpretate alcune opere di artisti famosi. Tale galleria si trova al ponte 4, dove sono pure ubicati il Servizio Clienti e l’Ufficio Escursioni, e si estende lungo il corridoio che collega gli ascensori di prua a quelli di poppa. Lungo il medesimo corridoio si trovano la cappella e gli uffici dei “capi”.

uno dei dipinti del Maestro Vignali

uno dei dipinti del Maestro Vignali

particolare scultura nei pressi dell'angolo cioccolateria

Particolare "putto"

Ancora qualche foto delle aree comuni…

biblioteca internet point con particolare degli oblò piscinetta

Atrio Allegra - Costaclub Point - ponte 6

Angoletto casinò - Piazzetta Allegra

Ed ora, prima di lasciare spazio ai vostri graditi commenti ed alle vostre impressioni, qualche scatto in notturna, by night, di questa bella signora dei mari che di sera si illuminava a festa!

Prua con posto di ormeggio

Lido Rosseau

Lido di Poppa

Allora, cari bloggers, cosa ne pensate? Quali le vostre impressioni? Come sempre a voi la tastiera! State meditando di provare questa nave? State meditando, forse, di ritornarci?

Beh devo anche dire che effettivamente la nave era molto vivibile perchè era mezza vuota, ovvero solo 550 passeggeri su un totale di 984…penso che a piena occupazione una nave del genere abbia dei disagi. E’ pur vero, poi, che le cabine del ponte 7 (interne, minisuites e grand suites, sono situate proprio sopra il teatro Folies Bergeres, per cui è probabile sentire musica & company durante la sera o durante le prove pomeridiane.

D’altronde bisogna pur riconoscere che una nave così piccola offre più possibilità di attracco qualora la Costa si decidesse ad offrire itinerari alternativi e porti di scalo “di nicchia”.

Voglio dire che è una nave sicuramente da provare, poi a ciascuno valutare se tornarci o meno!

Vi ringrazio per l’attenzione e vi aspetto sempre qui, per il prossimo post.

A presto!

 

Condividi!