Albero natalizio a Praga

Carissimi bloggers, durante le festività natalizie è desiderio comune concedersi qualche giorno di vacanza dopo aver onorato il Santo Natale e le usanze, tradizioni e ricorrenze ad esso collegato.

Un paio di anni orsono, io ne approfittai per visitare Praga…scopriamola insieme perchè davvero può essere una meta interessante e …magica!

La torre dell'orologio

Panorama della città

Praga è la capitale, nonchè la città più grande, della Repubblica Ceca; in passato è stata anche la capitale del Sacro romano impero. Questa città è stata definita, dall’UNESCO, patrimonio mondiale dell’umanità.

La città è situata lungo il fiume Moldava ed ha un clima sicuramente continentale con inverni molto freddi e rigidi ( e posso ben confermarlo!) con abbondanti nevicate…tuttavia quando la visitai non ci furono nevicate ma molto freddo, quello sì!

tipico scorcio del centro cittadino

tipico scorcio del centro cittadino

tipico scorcio del centro cittadino

il fiume Moldava

Praga è una città suddivisa in zone o quartieri: anche se potrebbe sembrare immensa la si può girare molto comodamente a piedi o con l’ausilio di mezzi pubblici (in particolar modo i tram anche se esite la metropolitana con tre linee differenti e circa 55 stazioni). In realtà a Praga è tutto a portata di mano, perchè, specie il centro storico (Staré Mesto), è un crocevia di stradine e vicoletti tipici,

Piazza della città vecchia, cuore di Praga

centro storico

Torre dell'orologio

Torre dell'orologio

Tanto sono strette le viuzze circostanti, tanto è ampia la piazza della città vecchia (vero cuore della città) che è dominata dalle guglie della chiesa di Tyn, da palazzo Goltz-Kinsky e dalla statua di Jan Hus, sotto la quale si danno appuntamento i praghesi!

Merita una particolare menzione l’orologio astronomico di Praga, montato sulla torre dell’orologio (lato sud del Municipio antico), che si trova nella piazza della città vecchia. E’ composto da tre parti: il balletto degli apostoli dove allo scoccare di ogni ora si mette in movimento un meccanismo che mostra le figure dei 12 apostoli, l’orologio astonomico che oltre all’ora mostra anche la posizione nel cielo del sole e della luna, ed un quadrante inferiore (aggiunto nel 1870) raffigurante i 12 mesi dell’anno.

L’orologio astonomico è un meccanismo molto antico e complesso (risalente addirittura al 1410) ed il quadrante rappresenta molte informazioni: lo sfondo è caratterizzato dalla presenza della terra al centro di colore blu e da zone di colore azzurro (giorno), nero (notte) ed arancio (alba e tramonto). C’è poi un cerchio esterno rotante indicante l’orario e l’antica ora boema calcolata a partire dal tramonto del sole, poi ci sono due lancette con il simbolo del sole e della luna che indicano le loro posizioni nel cielo grazie ad un altro anello rotante raffigurante le costellazioni dello zodiaco…è un capolavoro di ingegneria ed un autentico spettacolo…non a caso i turisti si fermano incantati con il naso e gli occhi all’insù.

Nel 1945 alcune bombe incendiarie danneggiarono il meccanismo e bruciarono le strutture lignee: l’orologio tornò a funzionare solo nel 1948 grazie allo sforzo della popolazione che lo riparò.

scorcio della piazza della città vecchia

 

i dintorni del centro storico

un centro commerciale

shopping natalizio

centro commerciale - interno

Dal cuore della città, vale la pena spostarsi al quartiere Mala Strana e visitare il castello, considerato una delle maggiori fortezze al mondo. Il castello è stato la residenza dei re di Boemia, degli imperatori del Sacro Romano Impero, dei Presidenti della Cecoslovacchia e dei presidenti della Repubblica Ceca. Al suo interno ci sono viuzze caratteristiche con le abitazioni di quelli che un tempo erano i cortigiani, chiese, giardini e sopratutto il tesoro della corona boema.

il castello di Praga - ingresso

il castello di Praga - ingresso

il castello di Praga - ingresso

castello di Praga - cortile interno - particolare cattedrale

castello di Praga - cortile interno - particolare cattedrale

All’interno del castello si trovano altri edifici molto importanti quali: la Cattedrale di Praga, il convento di San Giorgio, la Basilica di San Giorgio, il palazzo reale e numerosi esposizioni d’arte. La zona circostante si chiama Hardcrany o zona del castello.

castello di Praga - palazzo reale

castello di Praga - rappresentazione presepiale

Basilica di San Giorgio. retro

panorama della città, visto dal castello

Praga è una città che mi è piaciuta tanto, perchè è permeata di un passato storico che trasuda dai suoi edifici, dalle sue statue e dai suoi palazzi. Si dice anche che Praga sia una città magica…forse è così…sarà suggestione, sarà stato il Natale ma io avevo la percezione di qualcosa, non mi sentivo solo per la strada anche se apparentemente le strade erano deserte…

Praga by night

Praga by night

Praga by night

Praga by night - il castello illuminato

Ebbene anche di sera Praga offre un punto di vista particolare con un’atmosfera davvero unica: sarà stato il freddo, il clima natalizio, l’illuminazione della città, le decorazioni natalizie, ma apprezzavo molto camminare lungo le strade della città per andare dall’albergo al ristorante, e di vita notturna ce n’è, eccome…

Praga by night

Praga by night

Praga by night

Ricca di cultura, Praga offre diversi teatri che mettono in scena le più importanti rappresentazioni internazionali: andare al teatro, a Praga, è una cultura ben radicata nella popolazione locale così ne approfittai per seguire la famosissima opera “Tosca” di Puccini…certo trovai gli ultimi posti in “piccionaia” con il vantaggio di un audio superlativo ed un costo di appena 12 euro…in Italia quanto costa andare al teatro?

interno teatro

cattedrale del castello di Praga by night

ingresso castello di Praga by night

 

scorcio di Praga by night

Molto particolare è anche il Ponte Carlo (Karluv Most) che ha un aspetto davvero senza tempo. Poggia su pilastri possenti protetti da rostri di legno ed è ornato di statue, riccamente vestite che celebrano la vittoria della Controriforma.

Il ponte unisce le due rive della Moldava e si dice che le statue, dopo la mezzanotte, si lancino in dotte discussioni teologiche mentre la statua di San Giovanni esaudisce i voti di chi la tocca…Praga è magica!

La costruzione del Ponte Carlo iniziò nel 1357 e terminò nel 1402, ed assunse l’attuale nome nel 1870; prima era definito ponte di Pietra perchè poggia su sedici piloni di pietra arenaria. Dopo il restauro del 1974 il ponte è riservato ai soli pedoni…ed è sempre pieno di gente, venditori ambulanti ed…indovini!

Hotel Savoy Praga - suite presidenziale - terrazzo

Hotel Savoy Praga - suite presidenziale - soggiorno

Hotel Savoy Praga - suite presidenziale - soggiorno

Hotel Savoy Praga - suite presidenziale - camera da letto

fiume Moldava - scorcio del ponte Carlo

Allora cosa ne pensate di Praga? Ci siete mai stati? Quale le vostre impressioni?

Si, lo so, non si tratta di un itinerario in crociera, ma questo è anche un Blog di viaggi e vacanze e trovo che il Natale o il Capodanno  trascorsi in una grande capitale europea possano essere molto interessanti e rappresentare un’ottima via di fuga dalla proprià realtà quotidiana…

Personalmente resterò a casa sia a Natale che a Capodanno ma…voi che programmi avete?

A presto!

Condividi!