image

Cari amici bloggers,
ecco, solo per voi, alcune pittoresche immagini di Honningsvag, questo piccolo comune situato sull’isola di Mageroy, che e’ il punto di partenza per il promontorio di Capo Nord!

image

image

Una piccola cittadina che ha fondato la propria economia sulla pesca e sul turismo.Lo scorso anno, 2011, ricorreva il 150esimo anniversario dalla fondazione di questo comune che e’ dotato di strutture alberghiere, campeggi, supermercati, alcuni caratteristici pub e ristorantini e persino un bar artico, ice bar, dove gustare un buon drink a temperature polari!
Un comune piccolo ed ordinato dove ho piacevolmente passeggiato durante il primo pomeriggio dopo l’escursione mattutina a Capo Nord ed un ricco pranzo al ristorante Samsara.

image

Mentre ero intento a passeggiare mi sono imbattuto in due pescatori…che pensavo essere del posto…

image

…erano invece membri dell’equipaggio…uno dei due, un ballerino! E guardate che bel bottino…un bel pescione,eh?!

image

Neh?! Chissà che buona cena…fresco, pescato, cotto e mangiato!

Come dicevo Honningsvag e’ il punto di partenza per Capo Nord, grazie ad una strada costruita nel 1956.Convenzionalmente e’ stato assunto questo promontorio quale estremita’ più settentrionale dell’Europa continentale, a circa 71 gradi di latitudine nord, sebbene il punto più settentrionale sia situato più ad est.Ad ogni modo il padiglione di capo nord, il cui accesso costa circa 245 Nok a testa, e’ dotato di cinema in cui viene proiettato un bellissimo filmato della duratq di mezz’ora a cura del regista italiano Scevrino, toilettes, self service restaurant and bar e negozio souvenirs carissimo!!!Ma in Norvegia tutto e’ caro! Non c’è l’euro, fortuna loro, ma le corone norvegesi! Un euro equivale a circa 7,48 corone NOK.

L’emblema di Capo Nord e’ il globo dove tutti effettuano una foto ricordo

image

Ma anche 7 sculture ideate da 7 bambini ospitati nel 1998 a cura del governo norvegese per creare un simbolo identificativo di Capo Nord, punto che fu scoperto per caso da un esploratore alla ricerca di una via alternativa per andare in Cina. Si riteneva, infatti, che oltre un certo punto il mondo finisse, un po’ come per le colonne d’ercole. Non fu trovata una via alternativa per la Cina, in compenso fu scoperto Capo Nord.
Ecco le sculture ideate dai bambini…

image

image

image

image

image

Che bello e che panorami! Poter ascoltare il silenzio, immaginate? Poter ammirare il dominio incontrastato della natura, che regna sovrana!

image

image

image

image

image

Potrei dilungarmi ma…occorre andarci o esserci andati per cogliere appieno l’essenza di questo viaggio dal carattere esplorativo-paesaggistico…io amo questo itinerario, amo questi luoghi ed ogni volta guardando le foto o ripercorrendo, come in un film, il mio bagaglkio dei ricordi, mi vien la pelle d’oca!
Non mi resta che ringraziarvi per l’attenzione ed a presto per altri aggiornamenti!

Ciao!

Condividi!